Il tester per l’abrasione oscillante Taber® – Il modello 6160 è anche noto come “tester di sabbia oscillante”. Descritto in ASTM F735, il Taber® Oscillating Abrasion Tester viene utilizzato per misurare la resistenza di un materiale all’abrasione e ai graffi superficiali. La sua applicazione principale è per materiali trasparenti e rivestimenti in lenti e finestre. Tuttavia può anche essere usato per valutare materiali come rivestimenti organici, materie plastiche, metalli ecc.

I campioni rigidi con uno spessore di 100 mm quadrati e uno spessore inferiore a 12,5 mm sono montati su un supporto situato sul fondo di un vassoio di sabbia, in modo che la superficie sia a filo con 1 mm. Il vassoio viene riempito a una profondità uniforme (ad esempio 12,5 mm) con un mezzo abrasivo standardizzato come la silice di quarzo o l’allumina. Un sistema di trasmissione dello scotch-yoke fa oscillare il vassoio in un movimento avanti e indietro (che va e vieni) che fa spostare l’intera massa del materiale abrasivo in modo significativo all’interno del vassoio. Il movimento oscillatorio del materiale abrasivo determina un modello casuale di graffi che simula la normale usura quotidiana.

I parametri di prova possono essere modificati con il Tester di sabbia abrasiva oscillante Taber e consentono all’operatore di selezionare la lunghezza della corsa operativa (da 6,5 ​​a 150 mm) e la velocità (variabile da 100 a 200 cicli al minuto). ASTM F735 specifica che il vassoio della sabbia percorre una distanza di 100 mm alla velocità di 300 corse al minuto.

Oltre al test di abrasione a secco, il tester di abrasione con sabbia oscillante può essere utilizzato con impasto abrasivo per eseguire test di erosione. Per questa applicazione, il vassoio opzionale da 4 pollici è consigliato insieme al coperchio del vassoio dei campioni. Al posto dell’abrasivo si impiegherebbe una sospensione (ad esempio 50-50 miscela di solidi e acqua distillata). L’abrasività della sospensione dipende dalla concentrazione dei solidi nel veicolo liquido, insieme alle caratteristiche delle particelle solide (forma, durezza, dimensione e friabilità).

Usando un portacampioni personalizzato (non in dotazione), è possibile testare anche materiali di varie forme. Per generare dati utili, è importante riconoscere che la quantità e la forza dei supporti abrasivi che vengono a contatto con la superficie del campione cambieranno in base alla curvatura della parte. I campioni con un contorno severo possono inibire il movimento del mezzo abrasivo durante il test.

È disponibile un kit opzionale per eseguire il test dell’abrasione Bayer sulle lenti sagomate. Questo set up prevede il test di un campione contro una lente di controllo a scopo comparativo.
I campioni rigidi con uno spessore di 100 mm quadrati e uno spessore inferiore a 12,5 mm sono montati su un supporto situato sul fondo di un vassoio di sabbia, in modo che la superficie sia a filo con 1 mm. Il vassoio viene riempito a una profondità uniforme (ad esempio 12,5 mm) con un mezzo abrasivo standardizzato come la silice di quarzo o l’allumina. Un sistema di trasmissione dello scotch-yoke fa oscillare il vassoio in un movimento avanti e indietro (che va e vieni) che fa spostare l’intera massa del materiale abrasivo in modo significativo all’interno del vassoio. Il movimento oscillatorio del materiale abrasivo determina un modello casuale di graffi che simula la normale usura quotidiana.

I parametri di prova possono essere modificati con il Tester di sabbia abrasiva oscillante Taber e consentono all’operatore di selezionare la lunghezza della corsa operativa (da 6,5 ​​a 150 mm) e la velocità (variabile da 100 a 200 cicli al minuto). ASTM F735 specifica che il vassoio della sabbia percorre una distanza di 100 mm alla velocità di 300 corse al minuto.

Oltre al test di abrasione a secco, il tester di abrasione con sabbia oscillante può essere utilizzato con impasto abrasivo per eseguire test di erosione. Per questa applicazione, il vassoio opzionale da 4 pollici è consigliato insieme al coperchio del vassoio dei campioni. Al posto dell’abrasivo si impiegherebbe una sospensione (ad esempio 50-50 miscela di solidi e acqua distillata). L’abrasività della sospensione dipende dalla concentrazione dei solidi nel veicolo liquido, insieme alle caratteristiche delle particelle solide (forma, durezza, dimensione e friabilità).

Usando un portacampioni personalizzato (non in dotazione), è possibile testare anche materiali di varie forme. Per generare dati utili, è importante riconoscere che la quantità e la forza dei supporti abrasivi che vengono a contatto con la superficie del campione cambieranno in base alla curvatura della parte. I campioni con un contorno severo possono inibire il movimento del mezzo abrasivo durante il test.

È disponibile un kit opzionale per eseguire il test dell’abrasione Bayer sulle lenti sagomate. Questo set up prevede il test di un campione contro una lente di controllo a scopo comparativo.

Guarda il nostro video